Emergenza COVID-19 - Contributo commercianti


Che cosa e' e a che cosa serve: 

La misura oggetto della presente deliberazione, anche nell’ambito della nuovo quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19 approvato con Comunicazione (2020) 1863 del 19.3.2020 modificata dalla Comunicazione C(2020) 2215 del 3.4.2020, e stante l’eccezionalità dell’emergenza, è finalizzata al sostegno alle ditte individuali e società titolari di attività commerciali/artigianali esercitate sotto forma di negozi e botteghe con accesso diretto alla pubblica utenza che sono state costrette a sospendere l’attività a causa dell’emergenza e che hanno dovuto sostenere spese per la riapertura, in ottemperanza alle disposizioni antiCovid-19, come ad esempio: gel disinfettante, installazione di pareti, mascherine, ecc. oppure avere una riapertura dell’attività, al termine del Lockdown, in forma ridotta a causa del rispetto del  distanziamento sociale.

Chi può presentarla: 
Beneficiari
  1. Avere una unità locale operativa nel territorio comunale regolarmente autorizzata;
  2. Risultare regolarmente iscritte e attive al Registro Imprese;
  3. non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi situazione equivalente secondo la normativa vigente.

Risorse

€ 49.000,00 allocate al bilancio di previsione 2020

Caratteristiche del contributo

L’agevolazione è nella forma di contributo a fondo perduto.

L’importo del contributo richiedibile dal singolo beneficiario è pari a € 375,00 - una tantum - nei confronti delle attività commerciali/artigianali esercitate sotto forma di negozi e botteghe con accesso diretto alla pubblica utenza, rientranti nei successivi requisiti.

Requisiti

  1. aver sospeso l’attività per almeno 29 giorni consecutivi, a prescindere dall’obbligatorietà ministeriale, nel periodo 09/03/2020 (inizio Lockdown) al 4/05/2020 (inizio Fase 2);
  2. alla data del 31/12/2019 non risultare inadempiente con tasse/imposte/entrate varie dovute al Comune di Cardano al Campo.

E’ garantita la possibilità di regolarizzare la posizione aperta entro e non oltre il 12/11//2020, al fine di poter presentare la domanda entro il 16.11.2020, ed accedere all’aiuto economico entro il 30.11.2020. Non potranno essere praticate operazioni di compensazione.

Modalità di partecipazione

Esclusivamente, pena la non ammissibilità, tramite questo modulo on line (presente anche sul sito internet istituzionale www.comune.cardanoalcampo.va.it accessibile tramite Spid o CRS), da parte del titolare della ditta individuale o dal Legale Rappresentante della società.

 

Quando: 

L’istanza deve essere presentata entro le ore 12.00 del giorno 16.11.2020

Informazioni Utili: 

Le istruttorie saranno espletate secondo l’ordine cronologico di ricevimento al protocollo.Il Responsabile del procedimento effettuerà un’istruttoria di ammissibilità formale che consisterà nella verifica delle posizioni nelle banche dati dei fascicoli riferiti alle singole imprese, nonché del Registro Nazionale Aiuti, sia in fase di concessione che in fase di erogazione, ai sensi del richiamato D.M. 31 maggio 2017, n. 115 e s.m.i. artt. 8 e s.s.Le Domande in possesso dei requisiti di ammissibilità saranno ammesse in base all’ordine cronologico di presentazione.Il contributo verrà erogato a conclusione dell’istruttoria.La concessione del contributo è subordinata alla disponibilità del Fondo al momento della richiesta.

Regolamento: 

In caso di più attività , occorre fare un'istanza per ciascuna ubicazione.

Responsabile del Procedimento: 
Franca Murano
Ufficio di riferimento: 
Gestione Tributi